News

Anche l’occhio vuole la sua parte, arrivano le colonnine a scomparsa.

Di Nicola Odinzoff
Mercoledì 23-05-2018

Se la tedesca Ubitricity le aveva nascoste all’interno di un lampione, la start-up londinese Urban Electric ha deciso di farle letteralmente scomparire. Parliamo delle colonnine di ricarica e di un sistema innovativo chiamato UEone, che fa scomparire le colonnine all’interno del marciapiede. L’idea è quella di dare a tutti la possibilità, di acquistare un’auto elettrica, anche a coloro i quali non posseggono un box o un garage dove installare una colonnina di ricarica. Il progetto di Urban Electric prevede di installare almeno 20 colonnine per ogni strada, su segnalazione dei cittadini. Le colonnine pop-up hanno una potenza di circa 6 kW, sufficiente per una ricarica completa durante la notte, sono alte 87,5 centimetri e necessitano di uno spazio di installazione profondo solo 40,5 centimetri. L’attivazione (il sali scendi della colonnina) avviene attraverso app da smartphone, come pure il monitoraggio e le informazioni sulla carica, mentre il metodo di pagamento risiede nello speciale cavo che connette l’auto alla colonnina. Secondo la start-up, il costo di una carica completa sarà circa la metà di quello di un'automobile diesel equivalente Olivier Freeling-Wilkinson and Keith Johnston, co-founder di Urban Electric, affermano che la ricarica dei veicoli elettrici debba avere un impatto positivo sugli spazi urbani, riducendo al minimo quello sull'ambiente, lasciando le strade libere. Il progetto, attualmente co-finanziato dalla agenzia pubblica Innovation UK, ha ricevuto fondi per circa 500.000 euro.


NOLEGGIA ORA

 
 

SEGUICI SU+