News

20 anni di smart

Di Nicola Odinzoff
Mercoledì 11-07-2018

Era il 2 luglio del 1998 quando la prima smart usciva dallo stabilimento di Hambach. Con poco più di due metri e mezzo, la piccola biposto sarebbe divenuta in poco tempo un’icona, odiata, amata, copiata, criticata, ma ineguagliata. In vero, la storia della smart inizia nel 1972 quando il signor Johann Tomforde, dipendente Mercedes ne disegna i primi schizzi, ma dovranno trascorrere quasi dieci anni prima che in casa Daimler si decida di progettare uno scheletro per rendere sicura la vettura, la famosa cellula Tridion. Nel 1992 Nicolas Hayek, proprietario dell’azienda Swatch e Mercedes-Benz lanciano il marchio “SMART”, acronimo di Swatch-Mercedes ART, che richiama anche la parola inglese "furbo". Dalla filosofia Swatch, la smart riprende anche un’altra delle sue caratteristiche, la possibilità di essere personalizzata grazie ai bodypanels colorati. Oggi le cose sono leggermente diverse, la piccola smart è cresciuta, anche nelle dimensioni, ma continua a mantenere la sua personalità ed il suo carattere esclusivo. Destinata a tutti è divenuta un modo per muoversi in città, ma non solo poiché non è raro incontrala ovunque. smart piace a tutti, ma l’Italia è il suo principale mercato e Roma la città più smart del mondo, ma anche la Polizia di NYC ha deciso di acquistarne per muoversi con più agilità e “stile” nel caotico traffico di Manhattan.


NOLEGGIA ORA

 
 

SEGUICI SU+